Trapianto di cornea: quale il costo?

Preventivi Gratuiti per un Trapianto di Cornea

> Chiedi preventivi ON LINE
> Richiedi gratis e senza impegno
> Confronta 4 preventivi on line

Il costo di un trapianto di cornea dipende dal tipo di tecnica chirurgica scelta.

Il trapianto di cornea è un intervento spesso necessario… E provvidenziale: può salvare da cecità quasi certa. E’ tuttavia un intervento estremamente delicato, dunque il paziente è chiamato a saperne il più possibile. Ecco una panoramica approfondita sul trapianto di cornea, con esplicito riferimento alle varie tipologie, ai rischi, alle controindicazioni e al prezzo.


 

Trapianto di cornea: cos’è

 

Il trapianto di cornea, più propriamente detta cheratoplastica, è l’intervento di sostituzione della cornea con una protesi sintetica o con una cornea sana prelevata da un individuo morto (previa donazione della cornea).

La cornea è una membrana trasparente e composta da più strati, la quale è situata nella parte più esterna dell’occhio, a coprire iride e pupilla. E’ una parte fondamentale del sistema oculare in quanto filtra determinati tipi di raggi luminosi, consente agli stessi di entrate in contatto con il cristallino (altrimenti verrebbero respinti), favorisce il processo di rifrazione della luce.

 

Trapianto di cornea: prezzi medi di riferimento
     
  Da A
Costo cheratoplastica perforante 1.500,00 € 3.500,00 €
Costo cheratoplastica lamellare 2.000,00 € 4.000,00 €
Costo cheratoplastica lamellare 2.500,00 € 5.000,00 €

 

 

Quando è indicato il trapianto della cornea

 

Il trapianto della cornea non solo è indicato, ma è persino necessario, quando questa è parzialmente o talmente danneggiata, a tal punto da non riuscire a svolgere correttamente le sue funzioni (filtraggio, rifrazione, protezione). Una cornea non funzionante può portare a pesanti disturbi del campo visivo, fino alla completa cecità.

La cornea può danneggiarsi in seguito a svariate patologie ed eventi.

 

  • Cheratocono: è la causa più comune del trapianto della cornea. Consiste in un ispessimento della cornea e nell’assunzione della caratteristica “forma a punta”, la quale rende impossibile il processo di rifrazione e filtraggio dei raggi luminosi.

 

  • Degenerazione del tessuto corneale: malattie genetiche possono compromettere lo stato di salute della cornea, fino a provocarne il non funzionamento.

 

  • Infezioni della cornea: se resistenti ai trattamenti a base di antibiotico, anche le semplici infezioni possono portare alla necessità del trapianto.

 

  • Perforazione della cornea. Una qualsiasi lesione di natura traumatica, per quanto casuale, può rendere la cornea non più funzionante.

 

Il problema principale della cornea è la sua scarsissima vascolarizzazione. Essa, quindi, è praticamente incapace di guarire da sola, come farebbe una qualsiasi parte del corpo (con debite eccezioni, es. i denti).

 

 

Come funziona il trapianto di cornea

 

Il trapianto di cornea è un intervento sicuro, che viene diffusamente realizzato da molti anni. E’ tuttavia un intervento molto delicato e piuttosto invasivo. Per dare contezza del suo funzionamento, è bene fare distinzione tra le tre tipologie di trapianto.

 

  • Cheratoplastica perforante. Il chirurgo rimuove la cornea con un taglierino specifico, chiamato “trephine”. Alla resezione segue l’inserimento della nuova cornea, che può essere sintetica o naturale. L’operazione dura circa un’ora e viene fatta generalmente in anestesia locale. In alcuni casi, come un prevalente stato di calma del paziente, si procede con l’anestesia locale. L’intervento si conclude con l’applicazione di alcuni punti di sutura. E’ previsto il ricovero per la notte successiva all’operazione.

 

  • Cheratoplastica lamellare. In questo caso, la cornea danneggiata viene rimossa strato per strato con l’ausilio di un laser specifico. Anche qui è prevista sia l’anestesia generale che locale. In quest’ultimo caso, però, previa applicazione di punti di sutura, il paziente può essere dimesso dopo qualche ora.

 

  • Cheratoplastica endoteliale. La particolarità di questo intervento consiste nella non applicazione dei punti di sutura. La resezione, infatti, avviene mediante laser o taglierino, ma l’innesto della cornea nuova avviene mediante l’inserimento di una piccola bolla d’aria, la quale garantisce la conservazione in sede dell’innesto, fino a completa – e naturale – fissazione. L’intervento dura dalla mezz’ora ai quarantacinque minuti, viene fatto in anestesia locale e prevede la dimissione del paziente dopo tre ore circa.

 

Il decorso post-operatorio è più complicato se sono stati applicati dei punti di sutura. Essi vengono rimossi dopo qualche settimana nella migliore delle ipotesi, o dopo qualche mese se la nuova cornea non è andata incontro a una naturale stabilizzazione. Dopo l’intervento, e per qualche giorno, il paziente può lamentare dolore od offuscamento della vista. In ogni caso, deve indossare un bendaggio protettivo per almeno un giorno.

 

 

Trapianto d cornea: rischi e complicanze

 

Oltre ai già citati dolore e offuscamento della vista, una complicanza abbastanza diffusa è la fotofobia, che nella migliore delle ipotesi scompare spontaneamente (in qualche settimana). La complicanza più temuta, però, è il rigetto. Il sistema immunitario, se la cornea nuova è naturale, potrebbe rigettare l’innesto. Quando si verifica il rigetto, la sintomatologia appena descritta tende ad essere più intesa e a non regredire spontaneamente.

A lungo andare potrebbero invece verificarsi alcune patologie, anche se tale eventualità, per fortuna, non è affatto comune. Tali patologie sono: astigmatismo, glaucoma, uveite, distacco della retina, infezioni.

Va detto, però, che i risultati sono mediamente eccellenti. Se tutto procede per il meglio, la vista si stabilizza entro tre mesi e la nuova cornea tende a lanciare i primi segnali di “invecchiamento” dopo una trentina d’anni.

 

 

Trapianto di cornea: quale il prezzo?

 

La buona notizia è che il trapianto di cornea, almeno in Italia, è un intervento a carico del Sistema Sanitario Nazionale. Se effettuato in un ospedale pubblico o in una clinica convenzionata, dunque, è totalmente gratuito. Se però non volete saperne di liste di attesa o non vi fidate del SSN, potete sostenere l’intervento presso un istituto privato. Ecco i prezzi medi.

 

  • Cheratoplastica perforante: da 1.500,00 € a 3.500,00 €.
  • Cheratoplastica lamellare: da 2.000,00 € a 4.000,00 €.
  • Cheratoplastica lamellare: da 2.500,00 € a 5.000,00 €.

 

 

Trapianto di cornea: come scegliere il chirurgo

 

Sulla salute, e in particolare sulla vista, non si scherza, questo è evidente. Dunque, il primo criterio che dovrebbe muovere la scelta del chirurgo è la competenza. La seconda, una volta appurato il primo requisito, potrebbe però essere il prezzo dell’intervento. Da questo punto di vista, l’unico mezzo efficace è rappresentato dal preventivo. Chiedete il preventivo a più professionisti, confrontateli e individuate la soluzione migliore in termini di rapporto qualità prezzo.

Infine, una precisazione: in questo caso più che negli altri, è sconsigliato il turismo medico. Spesso, al prezzo stracciato che si registra in alcuni Paesi (pensiamo a quelli dell’Europa orientale) non corrispondono adeguate garanzie di sicurezza e rispetto degli standard qualitativi. A che pro risparmiare, se poi l’intervento non dà esattamente i risultati sperati?

 

 

Come funziona il nostro servizio per confrontare preventivi gratuiti:

Richiedi i preventivi gratuitamente

Cosa offre clinic365.it?
• “chiedi al medico”: clinic365.it offre una guida completa per poter ricercare la soluzione migliore al vostro inestetismo, potrete inserire domande nella sezione apposita e ricevere un consulto online dai nostri professionisti.
• pagine professionali: potrete visualizzare i dettagli dei professionisti iscritti, consultare curriculum, recensioni e visualizzare foto di interventi eseguiti.
• “guida ai costi”: è una utile guida dove ricevere informazioni sugli interventi per i quali potrete richiedere preventivi.

Ricevi subito le offerte

Riceverai velocemente e senza impegno quattro preventivi gratuiti dalle migliori cliniche di tutta Italia o della zona indicata. Ricordati sempre che noi di Clinic365.it siamo attentissimi alla protezione dei tuoi dati, infatti saranno visibili solo ai professionisti interessati a proporti la loro offerta.

Valuta l'affidabilità e confronta i preventivi

Confronta i preventivi ricevuti e valuta la professionalità degli specialisti interessati consultando la scheda professionale, il curriculum dei medici e le illustrazione degli interventi eseguiti.

Fai una scelta consapevole risparmiando tempo e denaro

Scegli consapevolmente a chi affidarti leggendo le recensioni lasciate dagli utenti.

Risparmi tempo perché saranno le cliniche a contattarti.

Risparmi denaro perché le cliniche saranno in concorrenza fra loro.

Leggi le altre domande

Ultime richieste dai clienti

Mia figlia di 18 anni ha un problema con le smagliature, parte bassa dei fianchi verso le natiche, il colore sono bianche. Allego foto.

Salve, ho 40 anni, dopo due parti ho cominciato a soffrire di vene varicose e capillari diffusi agli arti inferiori. Qualche anno fa mi sono sottoposta ad una safenectomia alla gamba sinistra. Credevo di aver risolto ma purtroppo ho dovuto constatare dei peggioramenti soprattutto riguardo ai capillari molto diffusi. Oltre a ciò mi sembra di scorgere una vena più in rilievo dietro al ginocchio de

Buongiorno, la mia richiesta è per 6 faccette dentali incisivi superiori. Grazie.

Buongiorno. Voglio rimuovere dei capillari sul naso. Richiedo maggiori info. Grazie.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita' illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Accetto