Togliere un neo: quale il costo?

Preventivi Gratuiti per Togliere un Neo

> Chiedi preventivi ON LINE
> Richiedi gratis e senza impegno
> Confronta 4 preventivi on line

Per sapere qual è il costo per togliere un neo è opportuno richiedere più pareri medici

Togliere un neo: costi, modalità di intervento e quando è consigliato intervenire. Quello che oggi cercheremo di fare sarà approfondire l’argomento cercando di far chiarezza su più punti. Per capire come funziona e, soprattutto, per individuare i professionisti operanti nel campo medico in grado di assicurarvi il miglior servizio, sia in termini assistenziali che a livello igienico-sanitario.


 

Cosa sono i nei?

 

Prima di chiedersi se e quando è indicato togliere un neo, proviamo a capire la sua origine e, quindi, a comprendere meglio di cosa si tratta. Secondo una definizione prettamente medico-scientifica i nei sono degli agglomerati circoscritti di melanociti, ovvero un vero e proprio complesso localizzato delle cellule che nel nostro corpo producono la melanina.

La loro forma è tondeggiante, il colore tendente al marrone scuro e le dimensioni contenute. Di solito, infatti, i nei non superano i 6 millimetri, hanno una conformazione regolare e hanno una colorazione omogenea.

Di fatto è possibile avere nei concentrati in diverse e anche numerose parti del corpo, quando tuttavia forma, dimensione o colore vi insospettisce, al di là della pericolosità o meno degli stessi, è sempre meglio chiedere un parere ad un dermatologo.

 

Costo per togliere un neo: prezzo indicativo
  Da A
Rimozione nevo melanocitario 200,00 € 700,00 €
Mappatura nei
150,00 €
400,00 €

 

 

 

Quando è indicato togliere un neo?

 

Anche se talvolta la presenza di un neo può dare quel tocco di personalità in più ad un viso o ad una espressione, è sempre meglio non sottovalutare le conseguenze negative a cui lo stesso potrebbe esporre. Sia chiaro, non tutti i nei sono pericolosi anzi. Nel dubbio, però, è sempre meglio rivolgersi ad un medico competente per un consulto.

Ma come fare a capire se e quando è indicato togliere un neo? Ebbene, posto che l’ultima parola spetta sempre al dermatologo, ci sono dei campanelli d’allarme da non sottovalutare in questi casi:

 

  • Primo tra tutti, la forma irregolare del neo. Se non è tondo e delimitato fatelo controllare.

 

  • Il colore che cambia inoltre potrebbe essere un altro problema. Quando il neo, che solitamente è tendente al marrone scuro, non ha più il suo colore originale (perché è cambiato, sbiadito, diventato violaceo o di chissà quale altra sfumatura), allora non è un buon segno. Rivolgetevi, dunque, ad un medico.

 

  • Mai sottovalutare i vari fastidi. Prurito, irritazione, dolore, non possono essere ignorati quando vi riportano al neo.

 

  • Le dimensioni, infine, devono essere sempre tenute sotto controllo. È vero che i nei possono essere grandi anche un centimetro ma se a questa grandezza ci sono arrivati col tempo allora vuol dire che si stanno lentamente ingrandendo. In questo caso, un neo che è aumentato di volume nel tempo deve essere sempre tenuto sotto controllo.

 

In linea di massima, tuttavia, è sempre consigliabile prevenire il problema piuttosto che curarlo. Se avete familiari che hanno o hanno avuto in passato problemi di pelle non sottovalutate il problema e sottoponetevi a dei screening periodici. Una mappatura dei nei, per esempio, potrebbe aiutarvi molto a tenere sotto controllo la situazione e ad intervenire in tempo, qualora fosse necessario, contrastando ogni complicazione sul nascere.

 

 

Come si svolge un intervento per togliere un neo?

 

Le tecniche di intervento per togliere un neo sono essenzialmente tre, e sono:

 

  • la recisione, ovvero procedimento attraverso il quale il dermatologo praticherà un piccolo taglio sul neo rimuovendolo alla radice. In questo modo per lui sarà più facile scavare all’interno della pelle, liberandosi di tutte quelle cellule che potrebbero creare altri problemi in futuro e risultare pericolose.

 

  • lo “shaving”, consiste in una tecnica che prevede l’uso di un bisturi ma diverso rispetto a quello usato durante la recisione. Il neo in questo caso verrà rasato solo in superficie e, quindi, non sarà eliminato completamente. Un neo rimosso in questo modo può ricomparire in superficie e, per questo motivo, solitamente si consiglia questo tipo di interventi per i nei benigni e che comunque non danno (nè daranno) al paziente alcun tipo di problema.

 

  • il laser, tramite il quale i nei possono essere tolti facilmente e in pochi minuti grazie ad un’apposita bruciatura sulla pelle. Con il laser, però, un neo non potrà poi essere analizzato in laboratorio. Per questo motivo questa tecnica è generalmente sconsigliata, dal momento che non consente l'esame istologico: si sottolinea che non sarà possibile individuare natura e gravità del problema senza un’attenta analisi.

 

Sia nel primo che nel secondo caso il dermatologo, finito l’intervento, darà al paziente dei punti di sutura riassorbibili. Questo vuol dire che la cicatrice post operatoria col tempo scomparirà completamente diventando invisibile.

A quale intervento sottoporsi e quando è consigliabile optare per un’operazione piuttosto che per un’altra è una decisione che deve essere presa di comune accordo con il medico e che, come abbiamo visto, dipenderà dalla natura stessa del problema.

In tutti e tre i casi, comunque, il dermatologo agisce con anestesia locale e porta a termine l’intervento nel giro di pochi minuti. Generalmente dai 20 ai 50 minuti sono necessari per l’incisione e lo “shaving”, mentre molto meno tempo ci vorrà invece con il laser.

Anche se sono operazioni non invasive, inoltre, è bene ricordare che si tratta sempre della vostra pelle. Tutelate al meglio infatti la zona colpita ma, soprattutto, seguite alla lettera i consigli del dermatologo prima, durante e dopo l’intervento. Cure attente e impegno accorceranno i tempi di recupero e, quindi, garantiranno la ripresa e la buona riuscita dell'intervento.

 

 

Togliere un neo: a cosa fare attenzione

 

La zona della pelle sulla quale siete intervenuti con la rimozione del neo rimarrà, almeno per un determinato periodo, un punto molto delicato del vostro corpo, da trattare con cura e con le giuste precauzioni.

Non esponete inutilmente ad uno stress eccessivo la vostra pelle e, soprattutto nelle ore diurne, proteggetela dal sole e dai raggi UV. Non stare attenti a queste cose potrebbe esporvi ad un rischio non indifferente. Senza parlare del fatto che, trattandosi di pelle, i danni potrebbero essere irreparabili.

 


 

Togliere un neo: quanto costa?

 

I costi relativi alla rimozione di un neo, in genere, variano dai 200,00 € ai 700,00 €. Molto dipende dal medico al quale avete scelto di affidarvi e dalla struttura dove eseguirete l’intervento. Le varie sedute pre e post operatorie solitamente sono incluse nel prezzo.

Analisi di routine e controlli periodici successivi, tuttavia, potrebbe richiedere un importo ulteriore che, quindi, si andrà poi ad aggiungere alla spesa totale. In ogni caso, comunque, mai rinunciare a qualità e sicurezza che dal dermatologo devono essere garantiti e da voi pretesi.

 

 

Togliere un neo: come scegliere il chirurgo

 

Per essere più sicuri e per agire in totale tranquillità la cosa migliore da fare è richiedere, prima dell’intervento, più consulti medici e più preventivi di costo possibili. In questo modo potrete valutare meglio i servizi offerti e, cosa più importante, avere preventivamente un quadro chiaro dell’assistenza garantita e dei costi necessari per affrontare questa piccola operazione.

Un dermatologo serio ed affidabile, infatti, sarà colui che vi seguirà in ogni fase dell’intervento. Monitorando la situazione, quindi, un medico serio ed affidabile sarà in grado di scongiurare ogni tipo di rischio prima, durante e dopo l’operazione.

Inutile dire che, nel caso voi decidiate di farvi assistere all’estero, nessun genere di sicurezze invece potranno essere garantite a tal proposito. Lasciate perdere dunque il turismo medico e, soprattutto, diffidate fortemente da chi vi consiglia questo genere di approccio. I danni, infatti, in questi casi potrebbero essere enormi e, trattandosi di salute, addirittura letali.

 

 

Come funziona il nostro servizio per confrontare preventivi gratuiti:

Richiedi i preventivi gratuitamente

Cosa offre clinic365.it?
• “chiedi al medico”: clinic365.it offre una guida completa per poter ricercare la soluzione migliore al vostro inestetismo, potrete inserire domande nella sezione apposita e ricevere un consulto online dai nostri professionisti.
• pagine professionali: potrete visualizzare i dettagli dei professionisti iscritti, consultare curriculum, recensioni e visualizzare foto di interventi eseguiti.
• “guida ai costi”: è una utile guida dove ricevere informazioni sugli interventi per i quali potrete richiedere preventivi.

Ricevi subito le offerte

Riceverai velocemente e senza impegno quattro preventivi gratuiti dalle migliori cliniche di tutta Italia o della zona indicata. Ricordati sempre che noi di Clinic365.it siamo attentissimi alla protezione dei tuoi dati, infatti saranno visibili solo ai professionisti interessati a proporti la loro offerta.

Valuta l'affidabilità e confronta i preventivi

Confronta i preventivi ricevuti e valuta la professionalità degli specialisti interessati consultando la scheda professionale, il curriculum dei medici e le illustrazione degli interventi eseguiti.

Fai una scelta consapevole risparmiando tempo e denaro

Scegli consapevolmente a chi affidarti leggendo le recensioni lasciate dagli utenti.

Risparmi tempo perché saranno le cliniche a contattarti.

Risparmi denaro perché le cliniche saranno in concorrenza fra loro.

Leggi le altre domande

Ultime richieste dai clienti

Rimozione di un tatuaggio abbastanza piccolo e di colore nero situato nella zona dell’avambraccio. Chiedo un trattamento da non lasciare cicatrici visibili o rovinare la pelle

Buongiorno, ho bisogno di sapere del filler al naso, richiedo i costi da sostenere, grazie.

Trattamento smagliature zona gluteo e coscia (le smagliature sono molto evidenti).

Buongiorno, vorrei capire quanto può costare all'incirca un operazione laser per correggere la miopia. Credo di essere nella fascia media.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita' illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Accetto