Protesi dentali: quali i prezzi?

Preventivi Gratuiti per delle Protesi Dentali

> Chiedi preventivi ON LINE
> Richiedi gratis e senza impegno
> Confronta 4 preventivi on line

I prezzi delle protesi cambiano in base alla tipologie e ai materiali.

I problemi ai denti coinvolgono tutti, o quasi. E’ questione di tempo. Nella peggiore delle ipotesi, si deve ricorrere all’applicazione delle protesi dentali. Cosa sono nello specifico? Quali sono le controindicazioni? Quanto costano? Ecco le risposte a queste domande e qualche consiglio per risparmiare.


 

Protesi dentali: cosa sono?

 

Si definiscono protesi dentali tutti quei manufatti, realizzati nell’ambito dell’odontotecnica, il cui è scopo è sostituire in toto o in parte uno o più denti. Si distinguono principalmente cinque tipologie di protesi dentali.

 

  • Protesi fissa di ricostruzione. I manufatti di questo tipo sono permanenti e hanno lo scopo di sostituire una parte del dente. Fanno parte di questa categoria le corone, gli intarsi e il perno moncone.

 

  • Protesi fissa di sostituzione. I manufatti afferenti a questa categoria sono permanenti e hanno lo scopo di sostituire il dente per intero. Fanno parte di questa tipologia i ponti e gli impianti.

 

  • Protesi fissa di fissazione. Lo scopo di questi manufatti, anch’essi permanenti, è distribuire in maniera più equa e corretta la forza masticatoria. Una protesi fissa di fissazione è il ferule di fissazione.

 

  • Protesi mobile parziale. Questi manufatti possono essere rimossi e riposizionati a piacimento dall’utilizzatore. Sostituiscono solo alcuni denti di un’arcata. Una tipica protesi mobile parziale è la classica dentiera parziale.

 

  • Protesi mobile completa. Anche questi manufatti, come le protesi mobili parziali, possono essere tolti e rimessi alla bisogna. Sostituiscono, però, una intera arcata. Una classica protesi mobile completa è la dentiera completa.

 

A prescindere dalla tipologia, le caratteristiche principali che le protesi dentali devono possedere sono sempre le medesime.

 

  • Funzionalità. Le protesi devono garantire una corretta masticazione, indifferentemente dal cibo trattato.

 

  • Resistenza. Le protesi devono resistere alla pressione masticatoria, all’usura e all’azione dei liquidi salivari.

 

  • Innocuità. Le protesi non devono – anzi, non dovrebbero – comportare effetti collaterali, e tanto meno risultare tossiche per l’utilizzatore.

 

  • Estetica. Le protesi devono riprodurre l’impatto visivo di una dentatura sana e perfetta. Devono apparire naturali.

 

Le protesi dentali sono realizzate dall’odontotecnico, il quale non è un medico bensì un artigiano, su indicazioni specifiche dello specialista odontoiatra (che è per l’appunto il dentista). Spesso, gli odontoiatri sono anche odontotecnici.

 

Protesi dentali: costi medi di riferimento
     
  Da A
Corona dentale (compreso moncone) 300,00 € 700,00 €
Ponte dentale 700,00 € 1.500,00 €
Impianto dentale 1.300,00 € 3.000,00 €
Dentiera parziale (singola arcata) 300,00 € 1.000,00 €
Dentiere completa (singola arcata) 600,00 € 1.500,00 €

 

 

Quando sono indicate le protesi dentali?

 

In linea di massima, le protesi dentali sono utili ogni qualvolta uno o più denti risultano danneggiati e non riescono ad assolvere alla loro naturale funzione. Ovviamente, le indicazioni cambiano da categoria a categoria, sicché data una particolare fattispecie potrebbe essere più utile procedere con l’installazione di una protesi piuttosto che un’altra. Pertanto, è bene trattare questo aspetto tipologia per tipologia.

 

  • Protesi fissa di ricostruzione. Si ricorre a questa soluzione quando il dente, pur essendo profondamente danneggiato, può essere ancora “salvato”. Nella maggior parte dei casi, a essere sostituita è la parte più esterna del dente, quella esposta più frequentemente alle lesioni: la corona.

 

  • Protesi fissa di sostituzione. Si ricorre a questa soluzione quando il dente ormai è perso e si deve procedere all’estrazione. La scelta in questo caso è tra il ponte e l’impianto. Il ponte consiste nella fissazione di un dente artificiale sostenuto da due capsule che vanno a coprire i denti adiacenti. L’impianto consiste nell’installazione di un dente a partire da una vite inserita e fissata nell’osso mandibolare. L’impianto è la soluzione migliore, tuttavia si ricorre al ponte quando si intende risparmiare o l’osso non è abbastanza resistente da sostenere la vite (e i denti naturali sono abbastanza in salute da sostenere il ponte).

 

  • Protesi fissa di fissazione. Questo genere di protesi altro non è che un dispositivo finalizzato a mantenere il dente in sede. Si ricorre ad esso quando in seguito a parodontite e a indebolimento della gengiva il dente tende a vacillare, producendo squilibri nella distribuzione della forza masticatoria.

 

  • Protesi mobile parziale e totale. Si ricorre alla classica dentiera, molto banalmente, quando i denti persi sono troppi e l’installazione di impianti risulterebbe troppo costosa o dannosa per gengive e osso mandibolare.

 

 

Come si realizzano le protesi dentali

 

Ogni tipo di protesi prevede una tecnica costruttiva specifica, che rappresenta poi il sapere comune di ogni odontotecnico. In ogni caso, ogni protesi è “individuale”, nel senso che viene costruita per adattarsi allo specifico assetto dentale del singolo. Per quanto riguarda le protesi fisse, esse devono possedere i seguenti requisiti:

 

  • Modellazione anatomica perfetta. Il dente artificiale, o il dente a cui sono state aggiunte parti artificiali, deve apparire naturale nella forma e nel colore.

 

  • Occlusione perfetta. Il dente “finto” o rimaneggiato deve essere alto il giusto, affinché il processo masticatorio risulti corretto.

 

  • Dimensioni degli spazi perfetti. Le protesi devono rispettare gli spazi interdentali, in modo da non generare pressione sui denti adiacenti e non causare, in essi, problemi a breve o lungo termine.

 

Per quanto riguarda le protesi mobili, le cosiddette dentiere, esse sono realizzate a seguito di un calco della bocca, e realizzate nei più svariati materiali. I più utilizzati sono resina acetilica e nylon.

 

 

Come si applicano le protesi dentali

 

Ciascuna protesi prevede una tecnica di installazione diversa. Di seguito, forniamo qualche indicazione di massima circa le protesi più diffuse.

 

  • Corona. Il dente si riduce a un moncone e vi si applica una specie di capsula a protezione dello stesso.

 

  • Ponte. I denti adiacenti a quello mancante vengono ridotti a dei monconi, e infine si applica il ponte, il quale è formato (in questa esatta successione): capsula del primo dente laterale, dente artificiale, capsula del secondo dente laterale.

 

  • Impianto. Tramite operazione chirurgica, si inserisce una vite nella gengiva e nell’osso mandibolare. Una volta verificatasi la cicatrizzazione, viene montato il dente artificiale sulla vite.

 

  • Dentiera. L’applicazione della dentiere è completamente manuale e autonoma: l’utilizzatore può rimuoverla e rimetterla a suo piacimento. Nel caso delle dentiere parziali, però, viene in genere usato un gancio da applicare ai denti naturali, in modo da garantire una migliore tenuta.

 

 

Rischi e complicanze di una protesi dentali

 

In genere, le protesi dentali sono sicure e non comportano né rischi né complicanze. Tutt’al più, se il dentista e l’odontotecnico non hanno svolto correttamente il proprio lavoro, i denti adiacenti a quello trattato (o sostituito) potrebbero a lungo andare danneggiarsi e andare incontro a pulpite.

Sono fatti salvi, poi, i classici rischi operatori (sanguinamento e infezioni), se l’installazione della protesi prevede un intervento chirurgico, come nel caso del ponte.

In riferimento alla dentiera, invece, l’unico rischio è una certa difficoltà di adesione, o una sensazione di estraneità della protesi stessa. Se il problema non riguarda la gengiva, il tutto si risolve con l’applicazione topica di sostanze adesive e semplicemente con l’abitudine.

 

 

Protesi dentali: quali i prezzi

 

Ovviamente, i prezzi dipendono dalla tipologia di protesi. Si va, infatti, dalle poche centinaia di euro per le protesi fisse di ricostruzione fino alle migliaia di un impianto. Ecco una panoramica esaustiva, riguardante le protesi dentali più diffuse.

 

  • Corona (compreso moncone): da 300,00 € a 700,00 €.
  • Ponte: da 700,00 € a 1.500,00 €.
  • Impianto: da 1.300,00 € a 3.000,00 €.
  • Dentiera parziale (singola arcata): da 300,00 € a 1.000,00 €.
  • Dentiere completa (singola arcata): da 600,00 € a 1.500,00 €.

 

 

Protesi dentali: come scegliere il dentista

 

Fermo restando che il primo criterio di scelta dovrebbe essere la competenza, proteste avere il legittimo desiderio di risparmiare. In questo caso, non avete altra scelta che chiedere il preventivo a più professionisti. Una volta raccolti tre o quattro preventivi, avrete materiale sufficiente per individuare una soluzione che risulti soddisfacente in termini di rapporto qualità prezzo.

Infine, una raccomandazione: non cedete alla tentazione dal turismo medico. In alcuni paesi dell’Europa orientale, è vero, gli interventi costano molto meno, tuttavia spesso non vi è alcuna garanzia di qualità e sicurezza. Dunque, è meglio spendere un po’ di più e rimanere in Italia, dove tali requisiti sono maggiormente garantiti.

 

 

Come funziona il nostro servizio per confrontare preventivi gratuiti:

Richiedi i preventivi gratuitamente

Cosa offre clinic365.it?
• “chiedi al medico”: clinic365.it offre una guida completa per poter ricercare la soluzione migliore al vostro inestetismo, potrete inserire domande nella sezione apposita e ricevere un consulto online dai nostri professionisti.
• pagine professionali: potrete visualizzare i dettagli dei professionisti iscritti, consultare curriculum, recensioni e visualizzare foto di interventi eseguiti.
• “guida ai costi”: è una utile guida dove ricevere informazioni sugli interventi per i quali potrete richiedere preventivi.

Ricevi subito le offerte

Riceverai velocemente e senza impegno quattro preventivi gratuiti dalle migliori cliniche di tutta Italia o della zona indicata. Ricordati sempre che noi di Clinic365.it siamo attentissimi alla protezione dei tuoi dati, infatti saranno visibili solo ai professionisti interessati a proporti la loro offerta.

Valuta l'affidabilità e confronta i preventivi

Confronta i preventivi ricevuti e valuta la professionalità degli specialisti interessati consultando la scheda professionale, il curriculum dei medici e le illustrazione degli interventi eseguiti.

Fai una scelta consapevole risparmiando tempo e denaro

Scegli consapevolmente a chi affidarti leggendo le recensioni lasciate dagli utenti.

Risparmi tempo perché saranno le cliniche a contattarti.

Risparmi denaro perché le cliniche saranno in concorrenza fra loro.

Leggi le altre domande

Ultime richieste dai clienti

Rimozione di un tatuaggio abbastanza piccolo e di colore nero situato nella zona dell’avambraccio. Chiedo un trattamento da non lasciare cicatrici visibili o rovinare la pelle

Buongiorno, ho bisogno di sapere del filler al naso, richiedo i costi da sostenere, grazie.

Trattamento smagliature zona gluteo e coscia (le smagliature sono molto evidenti).

Buongiorno, vorrei capire quanto può costare all'incirca un operazione laser per correggere la miopia. Credo di essere nella fascia media.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita' illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Accetto