Idroelettroforesi: quali i costi?

Preventivi Gratuiti per Trattamenti di Idroelettroforesi

> Chiedi preventivi ON LINE
> Richiedi gratis e senza impegno
> Confronta 4 preventivi on line

Indicazioni sui costi per chi vuole sottoporsi a trattamenti di idroelettroforesi.

L’idroelettroforesi è una tecnica terapica moderna che si basa sul concetto di rapido assorbimento del principio attivo attraverso l’uso della corrente elettrica a bassa intensità. Ne parliamo in questo articolo, offrendo informazioni specifiche sulla metodologia, sui casi in cui è indicata, sugli eventuali rischi e sui prezzi medi.


 

Idroelettroforesi: cosa è?

 

L’idroelettroforesi è una tecnica che consente il rapido e completo assorbimento dei principi attivi contenuti nei farmaci. Quello dell’assorbimento è un problema di molte terapie, in quanto le metodologie classiche (es. assunzione orale) presentano tempistiche lunghe o causano alcuni spiacevoli effetti collaterali. Basti pensare ai problemi all’apparato digerente provocato dall’assunzione per via orale degli antinfiammatori FANS.

Senza addentrarci troppo, per ora, nei meccanismi di funzionamento, possiamo affermare che l’idroelettroforesi si basa su un principio molto chiaro: il principio attivo viene irradiato nella zona interessata attraverso la corrente elettrica. In realtà, il trattamento è molto meno invasivo di quanto l’uso del termine “corrente elettrica” possa far pensare. Anzi, non è invasivo per nulla.

 

 

Costo idroelettroforesi: prezzi medi
     
  Da A
Idroelettroforesi (a seduta) 60,00 € 180,00 €
Idroelettroforesi – trattamento per linfedema (6 – 7 sedute) 360,00 € 1.260,00 €
Idroelettroforesi – trattamento per cellulite (12 sedute) 720,00 € 2.160,00 €

 

N.B.: I prezzi indicati sono frutto di stime e, pertanto, sono da ritenersi puramente orientativi. Per conoscere i prezzi effettivi, consigliamo di richiedere preventivi.

 

 

Idroelettroforesi: quando è indicata?

 

L’idroelettroforesi è indicata soprattutto quando l’assunzione orale, per la particolare storia del paziente o la presenza di patologie pregresse, risulta troppo rischiosa. Pensiamo all’anziano che necessita di analgesici ma che, allo stesso tempo, lamenta problemi all’apparato digerente, come la presenza di dolore ulcere. Ecco, in quel caso l’idroelettroforesi può essere una risorsa.

L’efficacia di questa tecnica, comunque, dipende anche dal principio attivo che si deve irradiare. Alcuni principi attivi reagiscono meglio di altri. In genere, funzionano quelli che hanno come scopo principale il recupero dell’elasticità da parte della pelle e dei tessuti. Ne consegue che l’idroelettroforesi è davvero efficace in caso di disturbi quali la cellulite, l’ipotonia muscolare, ipotonia cutanea ma anche la riduzione dei sintomi post-liposuzione, il linfedema etc.

 

 

Come funziona la idroelettroforesi?

 

Il funzionamento dell’idroelettroforesi è abbastanza intuitivo. Si utilizza un dispositivo specifico (pensato appositamento) formato da:

 

  • Un generatore di corrente, ovviamente a bassa intensità.
  • Un elettrodo dispenser, ovvero attivo, che veicola il farmaco.
  • Un elettrodo passivo, a contatto con la cute del paziente.

 

Il generatore produce corrente a bassa intensità, dunque innocua, comunque proporzionale alla profondità che il principio attivo deve raggiungere. L’elettrodo dispenser si attiva e irradia il farmaco attraverso gli interstizi cellulari, fino a raggiungere la parte del corpo, anche interna (fino a 10 cm) prestabilità.

L’idroelettroforesi consente di evitare l’uso degli aghi, ma garantire ugualmente la trasmissione del principio attivo. Questo viene trasmesso in una quantità vicina al 90%. Da qui l’efficacia del metodo.

 

 

Rischi e complicanze della idroelettroforesi

 

L’idroelettroforesi è rischiosa? La risposta è no. Non è nemmeno invasiva, dal momento che consegue il medesimo scopo delle iniezioni ma senza impiegare scomodi e dolorosi aghi. Certo, si impiega la corrente, ma si tratta di corrente a bassa intensità, praticamente incapace di causare danni o fastidi di sorta. Il paziente avverte un leggero pizzicore, ma questo non è per nulla fastidioso.

In alcuni casi, abbastanza circoscritti a dire il vero, l’idroelettroforesi potrebbe non essere indicata, dunque viene generalmente evitata. Per esempio, nel caso in cui la paziente sia incinta, o in presenza di protesi metalliche (che potrebbero reagire in modo imprevedibile alla corrente elettrica). L’idroelettroforesi è sconsigliata anche in caso di epilessia, dal momento che la corrente potrebbe attivare reazioni del sistema nervoso centrale.

 

 

Idroelettroforesi: quale il prezzo?

 

L’idroelettroforesi, in sé, e da un punto di vista meramente oggettivo, non è un intervento dal costo irrisorio, anzi. Tuttavia, se si paragona ad altri interventi “alternativi” e che si prefissano il medesimo obiettivo, il prezzo appare equilibrato. Soprattutto, è equilibrato se si considerano i benefici che l’idroelettroforesi determina.

Ad ogni modo, si parla di poco più di 100 euro a seduta, in media. Il numero di sedute necessarie per portare a termine una terapia, e quindi il costo totale, dipende dal tipo di patologie e dalla gravità. Si va infatti dalle 6 o 7 sedute in caso di linfedema, alle 12 sedute necessarie in caso di cellulite.

 

  • Idroelettroforesi: da 60,00 € a 180,00 € a seduta.
  • Idroelettroforesi per linfedema (6 – 7 sedute): da 360,00 € a 1.260,00 €.
  • Idroelettroforesi per cellulite (12 sedute): da 720,00 € a 2.160,00 €.

 

 

Idroelettroforesi: come risparmiare?

 

Come abbiamo visto, l’idroelettroforesi può avere costi significativi. Per un trattamento contro la cellulite, si può arrivare anche al migliaio di euro. Tuttavia, anche in questo caso è possibile risparmiare.

Ma è davvero una buona idea cercare il massima risparmio? Ovviamente lo è, ma solo se non si pone in secondo piano la questione della qualità del servizio, e quindi della competenza del medico. E’ bene, infatti, che il trattamento venga erogato solo da personale qualificato, dunque da dottori esperti in medicina estetica.

Ad ogni modo, per risparmiare senza porre in secondo piano la qualità, il consiglio è di sostenere più consulti e chiedere sempre il preventivo. Successivamente, basta confrontare esperienze e costi e optare per la soluzione che sembra caratterizzarsi per il miglior rapporto qualità (stimata) prezzo.

Un consiglio: diffidate dal turismo medico. Certo, in alcuni paesi dell’Est Europa o dei Balcani questo genere di terapia costa meno, ma in questo caso non avrebbe proprio senso. In primo luogo, i medici italiani non sono secondi a nessuno, secondariamente l’idroelettroforesi per risultare efficace deve essere applicata in più sedute, e a quel punto il rapporto costi benefici, se ci si sottopone all’estero, diventa davvero sfavorevole.

 

 

Come funziona il nostro servizio per confrontare preventivi gratuiti:

Richiedi i preventivi gratuitamente

Cosa offre clinic365.it?
• “chiedi al medico”: clinic365.it offre una guida completa per poter ricercare la soluzione migliore al vostro inestetismo, potrete inserire domande nella sezione apposita e ricevere un consulto online dai nostri professionisti.
• pagine professionali: potrete visualizzare i dettagli dei professionisti iscritti, consultare curriculum, recensioni e visualizzare foto di interventi eseguiti.
• “guida ai costi”: è una utile guida dove ricevere informazioni sugli interventi per i quali potrete richiedere preventivi.

Ricevi subito le offerte

Riceverai velocemente e senza impegno quattro preventivi gratuiti dalle migliori cliniche di tutta Italia o della zona indicata. Ricordati sempre che noi di Clinic365.it siamo attentissimi alla protezione dei tuoi dati, infatti saranno visibili solo ai professionisti interessati a proporti la loro offerta.

Valuta l'affidabilità e confronta i preventivi

Confronta i preventivi ricevuti e valuta la professionalità degli specialisti interessati consultando la scheda professionale, il curriculum dei medici e le illustrazione degli interventi eseguiti.

Fai una scelta consapevole risparmiando tempo e denaro

Scegli consapevolmente a chi affidarti leggendo le recensioni lasciate dagli utenti.

Risparmi tempo perché saranno le cliniche a contattarti.

Risparmi denaro perché le cliniche saranno in concorrenza fra loro.

Leggi le altre domande

Ultime richieste dai clienti

b.g cerco un dentista specializzato in stabilizzazione protesi con mini impianti a bottone . in arcata superiore ho una protesi totale sostenuta da 4 radici esistenti a bottone. 1 l.ho perso 2 anni fa, 1 si e spaccato a metà l.anno scorso ,1 si muove . di buono e rimasto 1 solo. in arcata inferiore ho una protesi scheletrata parziale nel lato destro agganciata a un dente anteriore che si muove .

Avrei bisogno un preventivo circa intervento laser per ipermetropia

Ho piccoli capillari sulle gambe vorrei sapere indicativamente il costo. Grazie

Gent.mi, vorrei conoscere tempistiche, costi e ogni altro dettaglio riguardo a un intervento di cataratta. Grazie anticipatamente per il riscontro.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita' illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Accetto