Fototerapia: quali i costi?

Preventivi Gratuiti per un Trattamento Fototerapico

> Chiedi preventivi ON LINE
> Richiedi gratis e senza impegno
> Confronta 4 preventivi on line

I trattamenti a base di fototerapia partono da circa 300,00 € per 10 sedute.

La fototerapia è una tecnica di tipo terapeutico finalizzata alla risoluzione di alcuni problemi dermatologici (e non solo). Si basa su una tecnologia non esattamente innovativa, ma utilizzata secondo metodiche di recente elaborazione. Ne parliamo in questo articolo, offrendo una panoramica dei costi, ma anche dei rischi e delle controindicazioni.


 

Fototerapia: cos'è?

 

La fototerapia è un trattamento basato sull’emissione di una radiazione luminosa emessa da specifici dispositivi. Il suo scopo è contribuire alla risoluzione di problemi di natura dermatologica, estetica e finanche psichiatrica. Gli effetti della “luce” sull’organismo, in particolare dal punto di vista chimico-biologico, sono attestati da parecchio tempo, ma la fototerapia è una tecnica recente e praticata massicciamente solo da qualche anno. 

La fototerapia è un trattamento medico a tutti gli effetti, per quanto possa essere utilizzata per risolvere problematiche di tipo estetico. Per questo motivo, va erogata solo ed esclusivamente da personale specializzato. Infatti, se eseguita secondo modalità poco consone, potrebbe portare a spiacevoli effetti collaterali.

 

 

Fototerapia: prezzi medi dei vari trattamenti
     
  Da A
Trattamento fototerapico per psoriasi - 16 sedute circa 480,00 € 1.200,00 €
Trattamento fototerapico per vitiligine - 30 sedute circa 900,00 € 2.250,00 €
Trattamento fototerapico per dermatite atopica - 15 sedute circa 450,00 € 1.125,00 €
Trattamento fototerapico per ittero - 10 sedute circa 300,00 € 750,00 €

 

N.B.: I prezzi indicati per la depilazione dell'inguine sono frutto di stime e, pertanto, sono da ritenersi puramente orientativi. Per conoscere i prezzi effettivi, consigliamo di richiedere preventivi agli specialisti in trattamenti fototerapici.

 

 

Fototerapia: quando è indicata?

 

La fototerapia ha tre campi di applicazione:

 

  • Patologie dermatologiche. In particolare, la fototerapia può risultare utile in caso di vitiligine, psoriasi, acne, dermatiti ed eczemi. 

 

  • Disturbi dell’umore. La ricezione di luci a determinate frequenze, benché artificiali, impatta sui processi chimici del cervello, intervenendo persino sulle emozioni. In genere, la fototerapia si dimostra efficace nel trattamento di disturbi d’ansia leggeri e nel disturbo affettivo stagionale.

 

  • Disturbi del sonno. La somministrazione di radiazioni luminose di un certo tipo, e a una determinata distanza temporale tra una seduta e l’altra, è in grado di riequilibrare il ritmo circadiano, consentendo al paziente di recuperare i ritmi perduti. Anche in virtù di ciò, la fototerapia si rivela utile nei trattamenti contro l’insonnia. 

 

La fototerapia non può essere eseguita sempre e comunque. Alcune condizioni e patologie mal si sposano con questo trattamento. In particolare - anche se può sembrare un paradosso - è considerato ostativa la presenza di patologie gravi della pelle, e con caratteristiche autoimmuni. Un esempio è dato dal lupus eritematoso. 

Dovrebbero evitare la fototerapia anche coloro che stanno assumendo farmaci che come effetti collaterali cagionano una marcata fotosensibilità (es. alcuni colliri). Infine, il trattamento è controindicato a coloro che sono soliti sottoporsi a sessioni abbronzanti, sia naturali che artificiali. 

 

 

Come funziona la fototerapia?

 

La fototerapia è un trattamento composito e vario. A variare sono in particolare due elementi: lo spettro UV, ovvero le caratteristiche dell’emissione, e la durata del trattamento. 

In genere la scelta è tra:

 

  • Spettro UV-B a banda larga. Questo tipo di emissione è utilizzata in particolare nel trattamento di disturbi della pelle.

 

  • Spettro UV-B a banda stretta. Tale emissione può essere utile nell’ambito dei trattamenti per i disturbi dell’umore. 

 

  • P-UVA. Tale approccio è adottato in caso di gravi patologie della pelle. Consiste, infatti, nella combinazione tra uno spettro di tipo UV-A e un sensibilizzante, ovvero l'assunzione di un farmaco per via orale, in genere lo Psoralen. 

 

La fototerapia è un trattamento relativamente difficile da somministrare in quanto ogni caso impone una valutazione a sé stante. Si tratta, fondamentalmente, di individuare la corretta combinazione tra luce, durata e tempo di esposizione.

Per quanto riguarda le caratteristiche della luce, ne abbiamo parlato qualche riga fa. Per quanto concerne, invece, la durata, in genere le sessioni dovrebbero essere giornaliere e durare almeno mezz’ora. Se la luce è troppo intensa e genera fastidio, è possibile suddividere le sessioni in due parti, da eseguire con un intervallo di 15 minuti.

Infine, parlando dell’orario, occorre trovare la quadra. Alcune persone giudicano più efficace la fototerapia eseguita di mattina presto, altri nel pomeriggio. In questo caso, occorre trovare il giusto equilibrio tra le evidenze espresse dal paziente e il grado di efficacia oggettiva e misurabile. 

 

 

Rischi e controindicazioni della fototerapia

 

La fototerapia è un trattamento medico a tutti gli effetti, dunque può cagionare alcuni effetti collaterali. I più comuni sono: mal di testa, nausea, eruzioni cutanee, affaticamento degli occhi, iperattività, secchezza della bocca.

In realtà, questi effetti collaterali intervengono nelle prime fasi del trattamento, ovvero durante il periodo di assestamento, quando lo specialista deve prendere le misure delle caratteristiche e del grado di tolleranza del paziente. Nella stragrande maggioranza dei casi, tali effetti collaterali possono essere evitati regolando la distanza del dispositivo, la durata delle sessioni e la loro frequenza.

Un altro rischio consiste nella possibilità che determinati disturbi psichiatrici peggiorino. La fototerapia può essere efficace per gli stati d’ansia e di depressione lieve. Tuttavia, non lo è in caso di gravi disturbi bipolari, anzi rischia di rafforzarne i sintomi. 

Vi è anche un remoto rischio che la fototerapia causi il cancro alla pelle. D’altronde, si tratta pur sempre dell’emissione di raggi UV, la quale simula l'esposizione ai raggi solari. Una lunga esposizione, come sicuramente già saprete, si correla a una maggiore incidenza del melanoma.

Per il resto, dovrebbero evitare il trattamento chi soffre di fotosensibilità, chi assume farmaci che aumentano la fotosensibilità, ma anche le donne in stato interessante e chi soffre di gravi malattie epatiche. 

 

 

Fototerapia: quali i prezzi?

 

La fototerapia non è esattamente il meno costoso dei trattamenti. La buona notizia, però, è che in alcuni casi può essere gestita dal Sistema Sanitario Nazionale. Purtroppo, nella maggior parte dei casi la lista di attesa è molto lunga, sicché è necessario ricorrere a privati. Ebbene, se parliamo di cliniche private, i costi per i trattamenti possono superare anche il migliaio di euro.

 

  • Trattamento fototerapico per psoriasi (circa 16 sedute): da 480,00 € a 1.200,00 €.
  • Trattamento fototerapico per vitiligine (circa 30 sedute): da 900,00 € a 2.250,00 €.
  • Trattamento fototerapico per dermatite atopica (circa 15 sedute): 450,00 € a 1.125,00 €.
  • Trattamento fototerapico per ittero (circa 10 sedute): da 300,00 € a 750,00 €.

 

 

Fototerapia: come scegliere il medico e come risparmiare

 

Non tutte le cliniche possiedono dispositivi che possano fare al caso proprio, e non tutte le cliniche condividono lo stesso livello di professionalità e il medesimo approccio ai costi. E’ necessario valutare, prima di scegliere. E per valutare è necessario informarsi. In particolare, l’aspirante paziente ha a disposizione due strumenti per ottenere le informazioni che cerca: il consulto e il preventivo.

Il consiglio è di contattare diverse cliniche, chiedere a tutte il preventivo e sostenere presso di esse un consulto. Infine, si devono confrontare esperienze e prezzi.

Può sembrare un metodo laborioso, e in effetti lo è. Potete comunque facilitare il tutto. Come? Facendo riferimento alle piattaforme di confronto preventivo, che tra le altre fungono anche da punto di contatto tra domanda e offerta. La piattaforma migliore per questo genere di servizi, è Clinic365. Eccelle, infatti, per la qualità e la quantità delle cliniche che propone. 

Un consiglio: rinunciate al turismo medico. E’ vero, da qualche parte nei Balcani o nell’Est Europa i trattamenti possono costare di meno. Tuttavia, è improbabile che troviate servizi migliori di quelli che trovereste in Italia, senza contare le spese per il viaggio, per l’alloggio etc. Anche perché stiamo parlando di trattamenti che si sviluppano in un arco di tempo certo non ristretto. Insomma, il gioco non vale la candela.

 

 

Come funziona il nostro servizio per confrontare preventivi gratuiti:

Richiedi i preventivi gratuitamente

Cosa offre clinic365.it?
• “chiedi al medico”: clinic365.it offre una guida completa per poter ricercare la soluzione migliore al vostro inestetismo, potrete inserire domande nella sezione apposita e ricevere un consulto online dai nostri professionisti.
• pagine professionali: potrete visualizzare i dettagli dei professionisti iscritti, consultare curriculum, recensioni e visualizzare foto di interventi eseguiti.
• “guida ai costi”: è una utile guida dove ricevere informazioni sugli interventi per i quali potrete richiedere preventivi.

Ricevi subito le offerte

Riceverai velocemente e senza impegno quattro preventivi gratuiti dalle migliori cliniche di tutta Italia o della zona indicata. Ricordati sempre che noi di Clinic365.it siamo attentissimi alla protezione dei tuoi dati, infatti saranno visibili solo ai professionisti interessati a proporti la loro offerta.

Valuta l'affidabilità e confronta i preventivi

Confronta i preventivi ricevuti e valuta la professionalità degli specialisti interessati consultando la scheda professionale, il curriculum dei medici e le illustrazione degli interventi eseguiti.

Fai una scelta consapevole risparmiando tempo e denaro

Scegli consapevolmente a chi affidarti leggendo le recensioni lasciate dagli utenti.

Risparmi tempo perché saranno le cliniche a contattarti.

Risparmi denaro perché le cliniche saranno in concorrenza fra loro.

Leggi le altre domande

Ultime richieste dai clienti

Rimozione di un tatuaggio abbastanza piccolo e di colore nero situato nella zona dell’avambraccio. Chiedo un trattamento da non lasciare cicatrici visibili o rovinare la pelle

Buongiorno, ho bisogno di sapere del filler al naso, richiedo i costi da sostenere, grazie.

Trattamento smagliature zona gluteo e coscia (le smagliature sono molto evidenti).

Buongiorno, vorrei capire quanto può costare all'incirca un operazione laser per correggere la miopia. Credo di essere nella fascia media.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita' illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Accetto