Endodonzia: quale il costo?

Preventivi Gratuiti per Trattamenti Endodontici

> Chiedi preventivi ON LINE
> Richiedi gratis e senza impegno
> Confronta 4 preventivi on line

Il costo della endodonzia varia in funzione del tipo di trattamento e del dentista.

La seduta dal dentista è uno degli eventi che crea maggiore ansia nelle persone comuni. Ciò accade soprattutto quando c’è di mezzo l’endodonzia, ovvero i trattamenti che curano patologie quali la carie e “l’infezione del nervo”. Ecco cosa c’è da sapere a riguardo: rischi (anche in termini di dolore), costi e modi per risparmiare.


 

Endodonzia: cosa è?

 

L’endodonzia è la branca dell’odontoiatria che si occupa dell’endodonto, ovvero i tessuti interni del dente. Per esempio, la polpa, conosciuta a livello gergale con l’impropria espressione “nervo del dente”.

Quelli endodontici sono in assoluto gli interventi più diffusi in ambito odontoiatrico. Infatti, vanno ricondotte all’endodonzia le terapie per la cura della carie, della pulpite, della necrosi dentali, dell’ascesso dentale.

L’endodonzia, inoltre, è fondamentale in tutti i trattamenti che interessano le protesi. Molto spesso, trattamenti endodontici sono propedeutici alla realizzazione e all’applicazione di un impianto. In alcuni casi, anche delle semplice dentiere (soprattutto quelle con gancio).

In genere, i trattamenti endodontici, non costano molto, sebbene dipenda da caso a caso, da dentista a dentista. Il loro prezzo è di norma inferiore a quello richiesto per terapie di tipo riabilitativo-protesico.

 

Costo trattamenti endodontici: prezzi medi
     
  Da A
Otturazione 70,00 € 200,00 €
Devitalizzazione 80,00 € 350,00 €

 

 

N.B.: I prezzi indicati sono frutto di stime e, pertanto, sono da ritenersi puramente orientativi.

 

 

Endodonzia: quando è indicata?

 

L’endodonzia viene applicata per la cura di numerosi disturbi e patologie. Questi sono i più frequenti.

 

  • Carie. Questa patologia consiste in una lesione più o meno estesa e profonda che coinvolge i tessuti duri del dente, tipicamente quelli esterni. E’ causata da batteri e microrganismi che letteralmente corrodono i tessuti. La carie insorge a seguito di una dieta sbagliata, magari caratterizzata da un abuso di zuccheri, e di una cattiva igiene dentale.

 

  • Pulpite. Con questo termine si intende l’infezione che interessa la polpa dentale, il classico “nervo” (che in verità non è nient’altro che un coacervo di vasi sanguigni). La pulpite insorge in seguito a un trauma, che la espone ai batteri, o a una carie non curata. E’ molto dolorosa, ma tutto sommato semplice da curare.

 

  • Necrosi. E’ lo stadio successivo alla pulpite. Quando la polpa infetta non viene curata, “muore”. Ovvero, i tessuti vanno incontro a necrosi. L’endodonzia in questo caso è fondamentale perché impedisce che l’infezione si propaghi ad altri tessuti, come l’osso mandibolare.

 

  • Riabilitazioni protesiche. Prima di applicare protesi, sia fisse che mobili, i denti con funzioni di sostegno vanno “preparati”. Per esempio, in alcuni casi l’applicazione di un ponte deve essere preceduta dalla risoluzione di carie o principi di pulpite che interessano i denti di sostegno.

 

 

Come funziona la endodonzia?

 

Ovviamente, le tecniche cambiano da trattamento a trattamento. Di seguito, descriviamo i trattamenti più frequenti: devitalizzazione e otturazione.

 

Devitalizzazione

Questo trattamento è finalizzato alla risoluzione della pulpite. Consiste, in estrema sintesi, nella rimozione e nella sostitzione della polpa infetta. In primo luogo, il dentista procede con la creazione di un accesso alla camera pulpare (“apertura del dente”).

Successivamente, la polpa viene rimossa e il canale pulito e disinfettato. Il terzo passaggio consiste nell’introduzione, in sostituzione alla polpa, di guttaperca termoplastica e cemento canalare. Infine, il dente viene chiuso. Il tutto avviene sotto anestesia locale, che di fatto blocca la trasmissione del dolore nella zona del dente, e parzialmente della lingua.

 

Otturazione

E’ la terapia di elezione per la cura della carie. Il dentista applica una blanda anestesia locale. Successivamente, rimuove il tessuto carioso con l’ausilio di strumenti meccanici e manuali.

Infine, chiude “il buco”, ovvero sostituisce la parte erosa o rimossa con materiali specifici. La scelta influisce sul costo finale e comprende: amalgame d’argento, compositi, cementi vetroionomerici, ceramica.

 

 

Rischi e complicanze della endodonzia

 

Sia la devitalizzazione che l’otturazione, come qualsiasi trattamento endodontico del resto, sono interventi che fanno parte da decenni, se non da secoli, della pratica odontoiatrica. Dunque, sono efficaci e sicuri. Tuttavia, se si fa riferimento a dentisti poco competenti (l’eventualità è tutt’altra che peregrina) potrebbero insorgere alcune complicazioni. Ecco quali.

 

  • Rottura dell’otturazione. Ciò è frequente solo se il materiale impiegato è di scarsa qualità oppure è stato installato male. In questo caso, occorre sottoporsi a una nuova otturazione.

 

  • Dolore. Il rischio è sensibile soprattutto in sede di devitalizzazione, se il dentista non ha operato con la necessaria delicatezza la fase di pulitura.

 

  • Infezioni. E’ un rischio molto basso, quasi vicino allo zero. Se il dentista è però incompetente e non ha preso le dovute precauzioni, potrebbero insorgere infezioni. Niente che non si possa curare con un ciclo di antibiotici in pastiglia.

 

Alla luce di tutto ciò, è evidente come la scelta del dentista è fondamentale per garantirsi, al netto della spesa, una servizio di qualità.

 

 

Endodonzia: quale il costo?

 

I costi, come abbiamo detto, sono molto variabili. In primo luogo, perché i trattamenti che fanno parte della pratica endodontica sono numerosi, e ognuno dotato di una specificità. Secondariamente, a influire è anche l’approccio del singolo dentista.

Molto banalmente, esistono dentisti più cari e meno cari. La variabilità, tra l’altro, è accentuata dalla condizione di forte liberalizzazione che qualche anno fa è stata imposta al settore odontoiatrico. Ad ogni modo, sia per l’otturazione che per la devitalizzazione, è raro spendere più di 350,00 €.

 

  • Otturazione: da 70,00 € a 200,00 €.
  • Devitalizzazione: da 80,00 € a 350,00 €.

 

 

Endodonzia: come scegliere e come risparmiare

 

Scegliere un buon dentista è fondamentale. Lo è in ottica risparmio, dal momento che i prezzi sono incredibilmente variabili. Lo è soprattutto in una prospettiva di efficacia e di qualità del servizio.

I rischi, nel caso ci si affidasse a un incompetente, sono elevati. Come individuare un dentista bravo ed economico? Il metodo è semplice: contattate più dentisti, sostenete sempre il consulto e chiedete il preventivo. Dopodiché, confrontate esperienze e prezzi, e individuate la migliore soluzione in termini di qualità prezzo.

Un consiglio: resistete alla tentazione del turismo medico. Altrove, come nei Balcani e nell’Est Europa, i dentisti potrebbero costare meno. Tuttavia, non è detto siano all’altezza di quelli italiani. E poi non vale la pena di espatriare per risparmiare poche decine di euro, considerando il costo del viaggio e del soggiorno.

 

 

Come funziona il nostro servizio per confrontare preventivi gratuiti:

Richiedi i preventivi gratuitamente

Cosa offre clinic365.it?
• “chiedi al medico”: clinic365.it offre una guida completa per poter ricercare la soluzione migliore al vostro inestetismo, potrete inserire domande nella sezione apposita e ricevere un consulto online dai nostri professionisti.
• pagine professionali: potrete visualizzare i dettagli dei professionisti iscritti, consultare curriculum, recensioni e visualizzare foto di interventi eseguiti.
• “guida ai costi”: è una utile guida dove ricevere informazioni sugli interventi per i quali potrete richiedere preventivi.

Ricevi subito le offerte

Riceverai velocemente e senza impegno quattro preventivi gratuiti dalle migliori cliniche di tutta Italia o della zona indicata. Ricordati sempre che noi di Clinic365.it siamo attentissimi alla protezione dei tuoi dati, infatti saranno visibili solo ai professionisti interessati a proporti la loro offerta.

Valuta l'affidabilità e confronta i preventivi

Confronta i preventivi ricevuti e valuta la professionalità degli specialisti interessati consultando la scheda professionale, il curriculum dei medici e le illustrazione degli interventi eseguiti.

Fai una scelta consapevole risparmiando tempo e denaro

Scegli consapevolmente a chi affidarti leggendo le recensioni lasciate dagli utenti.

Risparmi tempo perché saranno le cliniche a contattarti.

Risparmi denaro perché le cliniche saranno in concorrenza fra loro.

Leggi le altre domande

Ultime richieste dai clienti

Mia figlia di 18 anni ha un problema con le smagliature, parte bassa dei fianchi verso le natiche, il colore sono bianche. Allego foto.

Salve, ho 40 anni, dopo due parti ho cominciato a soffrire di vene varicose e capillari diffusi agli arti inferiori. Qualche anno fa mi sono sottoposta ad una safenectomia alla gamba sinistra. Credevo di aver risolto ma purtroppo ho dovuto constatare dei peggioramenti soprattutto riguardo ai capillari molto diffusi. Oltre a ciò mi sembra di scorgere una vena più in rilievo dietro al ginocchio de

Buongiorno, la mia richiesta è per 6 faccette dentali incisivi superiori. Grazie.

Buongiorno. Voglio rimuovere dei capillari sul naso. Richiedo maggiori info. Grazie.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita' illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Accetto